loading-indicator

LOADING

loading-indicator

LOADING

Anello di fidanzamento, significato e come fare in modo che il tuo lui capisca che lo desideri



L’anello di fidanzamento è il simbolo dell’impegno d’amore tra due persone. Si tratta di un gioiello che suggella una promessa, quella di convogliare a nozze e amare una persona per tutta la vita.

 

Dove nasce l’anello di fidanzamento? Qual è il suo significato? Quali sono le regole per indossarlo?

Storia dell’anello di fidanzamento

Regalare un anello di fidanzamento è una tradizione che nasce esattamente nel 1477 quando l’Arciduca Massimiliano d’Austria donò a Maria di Borgogna un anello d’oro con un grande diamante per chiederla in sposa.

 

Da allora, molti altri nobili copiarono il gesto, finché non si diffuse anche nell’uso comune. Per un certo periodo di tempo, è stata usanza quella di donare alla futura sposa un anello di fidanzamento appartenuto in passato a una donna della famiglia. Oggi, invece, questo modus operandi sopravvive in alcune culture, anche se la proposta di gioielli è molta, le disponibilità economiche sono aumentate e si preferisce quindi donare alla sposa un anello tutto suo.

Usanze legate all’anello di fidanzamento

Il galateo offre molte indicazioni preziose per l’acquisto e il dono di un anello di fidanzamento. Il bon ton ci dice che deve essere l’uomo a comprare l’anello di fidanzamento, che consiste solitamente in un solitario in oro bianco. Non è finita qui: è di buon auspicio acquistare nello stesso momento e presso lo stesso rivenditore anche le fedi nuziali.

 

Qualora il fidanzamento non dovesse durare, il galateo vuole che entrambi i futuri sposi restituiscano gli anelli e i regali fatti, ma se dovesse essere l’uomo a rompere la relazione, la donna ha il diritto di tenere l’anello.

 

Viene richiesto poi che l’anello sia perfettamente adatto alla forma e alla larghezza del dito della sposa, per evitare brutte figure e anche di dover stringerlo, dando dentro la parte di oro fusa. Non è esattamente un bel gesto riprendere i soldi o cedere un pezzo di oro…

Perché l’anello di fidanzamento presenta un diamante?

Secondo la tradizione, l’anello di fidanzamento deve presentare un diamante. Tuttavia, non è l’unica pietra che si può trovare sopra il gioiello. La scelta dell’anello dipende dal significato che il fidanzato vuole trasmettere alla sua futura sposa: il diamante ha il significato di solidità, di durevolezza; il rubino ha il colore dell’amore, della passione; lo smeraldo è il colore della speranza e l’opale è la pietra della fedeltà.

 

Sfatiamo un altro mito circa la scelta dell’anello di fidanzamento: non si tratta sempre di una scelta al buio, ma si può invitare la futura sposa a sceglierlo. Non è un gesto né di maleducazione né porta sfortuna.

Il momento di donare l’anello di fidanzamento

Quando e come dare l’anello di fidanzamento alla futura sposa? Il galateo vuole che l’anello di fidanzamento sancisca ufficialmente l’unione, in modo che il passo successivo sia il matrimonio. Secondo le antiche usanze, entrambe le famiglie dovrebbero essere in accordo con il gesto.

 

Un tempo, addirittura, la proposta andava fatta proprio davanti ai parenti, cosa che oggi è caduta in disuso, lasciando spazio anche a proposte più creative. La famiglia allora doveva fare un dono alla futura sposa, di solito un collier.

 

La famiglia della sposa dovrebbe ricambiare l'anello con un regalo di pari valore. Tuttavia, questa tradizione è ampiamente superata e oggi addirittura è spesso la sposa a chiedere al futuro marito di sposarla.

 

Il momento di regalare l’anello di fidanzamento alla sposa è davvero magico e indimenticabile. Spalanca inoltre le porte a un evento ancora più emozionante, ovvero quello del matrimonio. In questa occasione, non sarà solo il diamante sull’anello di fidanzamento a brillare, ma anche la sposa.

 

Tra tentennamenti e incertezze, anche il momento di partire per levacanze estive 2021 è arrivato!


 


La situazione pandemica globale è ad uno stadio di stallo,le vacanze ci sono concesse ma con tutte le dovute precauzioni!


Tra le mete, che da sempre sono nella wishlist di ognuno di noi, l’Europa anche per

loading-indicator

LOADING

loading-indicator

LOADING

loading-indicator

LOADING

loading-indicator

LOADING

loading-indicator

LOADING

loading-indicator

LOADING

loading-indicator

LOADING

loading-indicator

LOADING

loading-indicator

LOADING